Oratorio

Oratorio

La gioia è la più bella creatura uscita dalle mani di Dio dopo l’amore”

San Giovanni Bosco

Uno degli insegnamenti più affascinanti e complicati di Gesù è certamente l’invito a tornare come bambini, perlomeno nello spirito, per comprendere i misteri di Dio. I bambini imparano molto, hanno bisogno di essere accompagnati per mano alla scoperta delle realtà della vita: a casa, a scuola, a catechismo. Ma i bambini hanno anche molto da insegnare: il loro cuore puro, il loro sorriso, la loro gioia e a volte le lacrime sono un raggio di luce nei cuori spesso annebbiati da tante preoccupazioni degli adulti. Ma se un adulto vuol ancora dirsi cristiano deve farsi bambino e lasciarsi ammaliare dal sorriso di un piccolo.

L’estate è forse uno dei momenti più belli per un bambino: il mare, le lunghe e calde giornate, le vacanze. Una parte dell’anno in cui la compagnia di amici è forse più necessaria che mai, per condividere con qualcuno sorrisi e gioie di lunghe giornate. L’oratorio estivo è il luogo perfetto dove fondere i desideri e le speranze di un bambino: tanti amici, tanti giochi, tanti sorrisi, tanto da imparare, tanto da condividere. Non è così che Gesù ci vuole?

Ad aiutare i bambini in questa esperienza ci pensano gli animatori: anche loro sono stati bambini, e avendo provato la gioia dell’oratorio, ora che sono ragazzi, hanno deciso di affiancare i più piccoli per far scoprire loro questo mondo di divertimento, a condividere con loro tanti sorrisi e tanto divertimento. Perché loro hanno accolto l’insegnamento di Gesù: hanno capito che stare con i bambini dona una marcia ed un sorriso in più!

Una settimana tipo

Sono tre le settimane che si possono vivere in oratorio, lungo il mese di giugno. Ogni giornata inizia dalle 7:30, e termina alle 12:30.

Ogni anno gli animatori, guidati da un sacerdote, sviluppano un tema che sarà lo sfondo delle varie attività e dei momenti di catechesi e preghiera. Spesso gli animatori si trasformano in bravissimi attori, per coinvolgere i bambini ancora meglio al tema sviluppato. Non mancherà un sano spirito di competizione: i bambini, suddivisi in quattro squadre, devono davvero impegnarsi per vincere i giochi e donare così alle rispettive squadre più punti possibili! Durante la settimana alcune giornate sono dedicate a dei laboratori manuali, in cui i bambini e ragazzi si cimenteranno in splendidi lavoretti; e non mancheranno le passeggiate nei luoghi più belli della nostra zona, magari con qualche bel gioco annesso (eh sì, non mancano nemmeno i tanto attesi giochi d’acqua)!

Seguici sui nostri social: